Mi dispiace, hai sbagliato

Che magnifico spettacolo, la neve.
Per uno come me, poi, che è nato al Sud, in quel Sud dove la neve è un evento raro come la cometa di Halley o la morte del Papa, la neve è proprio uno spettacolo. Anche se quando non sei più bambino pare proprio che la neve non sia solo un magnifico spettacolo.
E qui si comincia a ridere.
A Torino, che pure conserva un po’ di sabauda compostezza, hanno chiuso le scuole lunedì 30 gennaio e la gente ha protestato perché avevano chiuso le scuole lunedì poi le hanno tenute aperte e la gente ha protestato perché erano aperte ed era meglio chiuderle mercoledì invece che lunedì, quando era meglio lasciarle aperte. Da dieci giorni si sapeva della neve ma tutti rigorosamente in fila disordinata a intasare le strade, toglietemi tutto ma non la macchina da sotto il culo che poi prendili tu gli autobus, li aspetti per ore sono sempre pieni e possibilmente pure di zingari, quelli puzzano fanno baldoria e non pagano il biglietto (detto sempre da chi l’autobus non l’ha mai preso ma rinnova oralmente, reinterpretandoli a cazzo, racconti uditi chissà quando e da chi, di quella volta che).
Alemanno, poi. Alemanno. Che tenerezza, non sa più con chi prendersela, Alemanno. Ormai è più famoso di Gesù Cristo, altro che Beatles.
E ora appuntamento all’estate, quando milioni di idioti si metteranno in coda su strade e autostrade, rischieranno di morire sotto il sole perché scopriranno che ad agosto fa caldo e se la prenderanno con chi li ha lasciati da soli in mezzo alla strada tutti fermi incolonnati, e ci abbiamo pure un bambino piccolo signora, veda lei se si può andare avanti così, uno paga le tasse e per cosa?
L’importante, che tu viva a Roma o a Torino, a L’Aquila o Barletta, che tu sia un pendolare un pensionato il sindaco o un ballerino, è ribadire l’unico sacrosanto italico concetto, quello che non muore mai: qualunque cosa succeda, la colpa è sempre degli altri.

Annunci

2 thoughts on “Mi dispiace, hai sbagliato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: