Chiagni e fotti

A Napoli e dintorni si dice così. Indica l’atteggiamento tipico di quella sottospecie particolare di homo sapiens (italicus in particolare) che, ad esempio, passa la vita a scassare le palle al prossimo lamentandosi  di quanto sono alte le tasse che NON paga.

Oggi molti quotidiani riportano le statistiche sui redditi medi dichiarati da molte categorie (qui). I tassisti, ad esempio, dichiarano in media 14200 euro all’anno. Lordi, immagino. Vuol dire, su per giù, 800 euro al mese netti. Poco più della metà di un qualunque impiegato di quinto livello. Non ci crederebbe nemmeno San Tommaso se lo vedesse con i suoi occhi. In vent’anni ho preso il taxi una cinquantina di volte, forse. Due o tre volte mi è stata rilasciata una ricevuta, perché l’ho chiesta io.

Poi è chiaro, li ho beccati tutti io i furbetti, la statistica non è significativa.

Annunci